Milano, 3 giugno 2019 - La poltrona nera ergonomica, il tavolo quadrato che ha usato anche durante i mesi di Expo, un computer fisso, uno portatile e un telefono. Devi essere connesso per inviare un commento. L’edificio preso qui in considerazione è il più alto di tutto il lotto R3 e tra i più alti del progetto Cascina Merlata. Porta Nuova è il quartiere di Milano che si estende da piazza della Repubblica alla stazione ferroviaria di Porta Garibaldi e da Porta Nuova a Palazzo Lombardia. Altezza: 144 metri, 28 pianiStato: in progettoConsegna stimata: 2023> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Caratteristica architettonica prevalente sarà il suo avveniristico tetto ricurvo che conterrà spazi di lavoro, negozi, ristoranti, due corti private ed un rooftop bar con piscina. Trilogy Towers è un complesso residenziale firmato Abitare In, costituito da tre torri di altezze diverse collegate al piano terra e denominate rispettivamente: Gold, Diamond e Platinum. IMPORTANTE: Controlla subito la tua casella di posta o la cartella spam per confermare la tua iscrizione! 2021-2023: i NUOVI GRATTACIELI in arrivo a Milano (Immagini) 2021 #1 Gioia22 in Porta Nuova: 120 metri e 26 piani, il primo grattacielo a inaugurare nel 2021 Credits: Urbanfile – Gioia 22 Tutti i dettagli di questa spettacolare torre (tra le più alte della città) sono disponibili all’interno della nostra scheda informativa dedicata. Da circa un anno infatti, si sta predisponendo un nuovo masterplan denominato “Porta Nuova Gioia” con l’obiettivo di ridisegnare i restanti 260 mila metri quadri di spazi pubblici e lotti privati da riqualificare lungo l’asse di via Melchiorre Gioia. Il progetto ha visto la partecipazione della sesta operazione di equity crowdfunding immobiliare di Concrete Investing, che in sole 24 ore ha ricevuto oltre 150 adesioni per una cifra record di circa 2,5 milioni di euro ottenendo un overfunding del 200%. Sarà la nuova sede milanese di A2A, la più grande multiutility italiana, all’avanguardia nei servizi sul territorio e nelle soluzioni tecnologiche, con più di cento anni di storia e di esperienza. The Portico, soprannominato dai milanesi anche “lo sdraiato” per rimanere in linea con le definizioni date alle vicine tre torri (il dritto, lo storto e il curvo), è l’ambizioso intervento di Bjarke Ingels Group (BIG), concepito per diventare la nuova porta d’ingresso alla città e costituito da due edifici autonomi collegati da una struttura a portico sospeso lunga ben 140 metri. Ricordiamo che UpTown è il primo smart district italiano con auto elettriche a disposizione degli abitanti del quartiere, stazioni di bike sharing sotto casa, un parco con Wifi gratuito e irrigazione intelligente, videosorveglianza ed elettrodomestici che interagiscono fra loro. La facciata a sud sarà mantenuta inalterata mentre la facciata a nord prevede un ampliamento strutturale con copertura in vetro. L’idea più accreditata però, che è anche quella che abbiamo menzionato nel nostro grafico, è di recuperare le volumetrie delle adiacenti strutture (quella a ponte e quella di via pirelli 35), per edificare uno o due edifici completamente nuovi sviluppati in altezza.Aggiornamento del 28/1/2021: vincono il concorso gli studi Diller Scofidio + Renfro con Boeri con un progetto che prevede il mantenimento dell’attuale edificio (compresa la struttura a ponte) e la realizzazione di un nuovo grattacielo adiacente. I nuovi grattacieli «a matita» di New York: un boom edilizio causa Brexit L'arrivo di nuovi ricchi, il mattone come nuova valuta e la prevista decadenza di Londra modificano lo skyline della città. Altezza: 175 metri, 31 pianiStato: ultime fasi di costruzioneConsegna stimata: 2021> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Note editoriali: 1) Gli edifici menzionati in questa pagina sono pubblicati in ordine di altezza (dal più alto al più basso);2) sono stati presi in considerazione solo gli edifici con un’altezza non inferiore ai 60 metri;3) le informazioni riportate afferiscono a quanto dichiarato dai rispettivi attori coinvolti. Nota editoriale:Questo sito web è il frutto di un considerevole lavoro intellettuale svolto dal suo autore e collaboratori pertanto, se intendi riprodurre in pubblico alcune delle informazioni contenute nelle pagine di grattacielimilano.it, ricordati di inserire sempre bene in vista la dicitura “Fonte: www.grattacielimilano.it” (possibilmente col link alla pagina originale) all'interno dello stesso luogo in cui ne riporterai il contenuto e ovviamente di attenerti scrupolosamente a quanto riportato nella pagina termini e condizioni, in particolare in merito a quanto indicato nella sezione Diritti di proprietà intellettuale (Copyright). Dopo aver realizzato il primo bosco verticale della storia, l’archistar Stefano Boeri ci propone ora anche il primo orto botanico in verticale da cui il nome di “Torre Botanica“. La sua originale forma ricurva, da cui il soprannome “il curvo“, è la sua caratteristica più evidente che, a seconda dell’angolazione dalla quale la si guarda, viene più o meno accentuata. Altezza: 78 metri, 24 pianiStato: in costruzioneConsegna stimata: 2022> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Oltre al Curvo sono in previsione altre due torri tra asse Galantino e Domodossola. Milano città dei grattacieli, ecco le (nuove) torri da record. In un tempo brevissimo il grattacielo milanese è diventato uno dei simboli della Milano nuova e, in particolare, di una Milano che “rinasce”. Sarà un triennio esplosivo per l’inaugurazione di nuove torri e grattacieli in tutti i quadranti della città. Milano è la città italiana che più si è sviluppata in verticale attraverso la costruzione di grattacieli.Nel suo paesaggio urbano spicca la Torre UniCredit che, con i suoi 231 metri d'altezza è il grattacielo più alto d'Italia.I loro antenati sono state le antiche torri della città erette già a partire dall'epoca romana. Altezza: 65/84 metri, 19/25 pianiStato: in costruzioneConsegna stimata: 2021> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Un grande fermento immobiliare sta caratterizzando negli ultimi tempi la zona a ridosso della Biblioteca degli Alberi di Milano (BAM), il grande e frequentatissimo nuovo parco pubblico cittadino che ha ridato vita ad un area della città che nell’ultimo decennio è stata anche uno dei cantieri più grandi d’Europa. In totale sono presenti 143 appartamenti, 172 box ed 11 posti auto. Per ulteriori dettagli sulle forme di collaborazione previste, visita l'apposita pagina dedicata. Il complesso è composto da due torri alte 110 e 80 metri, inaugurate nel 2014. Altezza max: 68,80 metri, 18 pianiStato: in costruzioneConsegna stimata: 2022> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Photo credit: Nino Ferrante, nostro partner fotografico. Milano corre verso il cielo: ecco tutti i grattacieli che cambieranno lo skyline. 1.700 mq di vegetazione, distribuita sui piani in modo che le fioriture cambino i colori dell’edificio al variare delle stagioni, assorbiranno 14 tonnellate di Co2 e produrranno 9 tonnellate di ossigeno l’anno, al pari di un bosco di 10 mila metri quadrati. PIRELLI 39Nel marzo 2019, per quasi 194 milioni di euro, il gruppo Coima si aggiudica l’asta indetta dal Comune di Miliano per la vendita del Pirellino (la torre degli ex Uffici Tecnici Comunali costruita nel 1966 qui in foto). Lo skyline di Milano si arricchirà di tre nuovi grattacieli, a distanza di sei anni dall’aggiudicazione della gara per la realizzazione della nuova sede direzionale del Gruppo energetico Eni, è arrivato il via libera ai lavori.Il progetto è importante e prevede lo sviluppo di un grande complesso di architettura sostenibile a Milano, precisamente del comune di San Donato. Il progetto TPR prevede la costruzione di un complesso edilizio multifunzionale su una posizione strategica lungo la ferrovia Milano-Mortara che collega Corsico al centro di Milano in pochi minuti. Il progetto residenziale, firmato dagli architetti Pierluigi Nicolin e Sonia Calzoni (Studio Calzoni Architetti), ridà vita ad uno dei più grandi isolati tracciati nel piano Beruto del 1889. Altezza: 83 metri, 24 pianiStato: in costruzioneConsegna stimata: 2022> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. I 7 NUOVI GRATTACIELI in partenza o in arrivo nel 2021 #1 Inaugurazione della “Scheggia” in via Melchiorre Gioia: alto 120 metri per 26 piani, sarà il nuovo HQ di UBI Banca La zona sta riscuotendo sempre maggiore interesse ed attirando molti investitori, i quali ora si apprestano a mettere sul piatto più di un miliardo di euro per dare il via alla fase 2 del progetto di riqualificazione. Tutta questa zona è stata soggetta ad una recentissima opera di riqualificazione, al fine di ricollegare l’area ai vicini quartieri di Isola e Porta Garibaldi. Il nuovo grattacielo direzionale in arrivo nel panorama milanese è già stato soprannominato “la scheggia di vetro” per la sua forma particolare. Le due torri contano circa 200 alloggi ad affitto a canone concordato e patto di futura vendita. Progettata da Mario Cucinella, la torre avrà 23 piani fuori terra, 3 interrati ed ospiterà anche una sala congressi di circa 220 posti, una serra-giardino panoramica con un’area destinata a ospitare eventi pubblici e culturali ed uno sky restaurant. Aggiornato 31 Gennaio 2021. Park Towers Milano è un progetto di Asti Architetti gestito da BlueStone, primario sviluppatore immobiliare. Uno dei nuovi grattacieli di Milano verrà costruito in via Isonzo, nel quartiere di Porta Romana, interessata da un progetto di riqualificazione del quartiere che include, oltre alla costruzione del villaggio olimpico, anche la costruzione del nuovo grattacielo. Il complesso affaccia sull’avveniristica CityLife, uno dei nuovi punti focali della movida milanese ed al centro di importanti nuovi progetti edilizi come “Il Portico” più sopra esposto. Questa torre firmata Gregg Jones (Principal di Pelli Clarke Pelli Architects) è la prima in Italia a rispondere agli standard Nearly Zero Energy Consumption Building. Il nuovo skyline di Milano ha trasformato il volto della città grazie alla costruzione di grattacieli decisamente cool, rendendola molto più internazionale. Sono previsti altrettanti posti auto in rimessa sotterranea con relative cantine. Milano, ancora grattacieli e cemento in arrivo su 3 milioni di metri quadrati. Ecco tutte le nuove torri che entro i prossimi tre anni rivoluzioneranno lo skyline di Milano. Quest'articolo è stato redatto dallo staff di GrattacieliMilano.it. Milano 2020-2023, tutti i nuovi grattacieli in arrivo.. Ecco tutte le nuove torri che entro i prossimi tre anni rivoluzioneranno lo skyline di Milano. L’imponente progetto di rigenerazione urbana denominato “Milano Porta Nuova”, ha trasformato un’area per decenni dismessa e degradata, in un nuovo centro finanziario (con le sedi di importanti banche ospitate in scintillanti grattacieli quali l’Unicredit Tower, la Diamond Tower di BNP Paribas e la nascente Unipol Tower dell’omonimo gruppo finanziario). Se vuoi contribuire anche tu alla stesura di articoli o fornirci materiale inedito da pubblicare su questo sito contattaci, saremo felici di annoverarti fra noi. GIOIA 22Torre Gioia 22, soprannominato “la scheggia“, per la sua avveniristica architettura che si sviluppa allargandosi in una tensione verso l’alto e che al contempo si protende verso il basso, sarà il primo dei progetti qui elencati ad essere ultimato e rappresenta inediti standard di innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale. All’interno dell’ex Expo Village (il complesso residenziale realizzato per ospitare i partecipanti di Expo 2015) CZA Cino Zucchi Architetti stà realizzando queste due torri che vanno a completare il complesso Social Housing del lotto R9 del progetto Cascina Merlata. La più alta, costituita da 18 piani, raggiunge l’altezza massima di 68,80 m. Il progetto strutturale è dell’ingegner Alfonso Corredor di Studio PP8, mentre il progetto architettonico è di BAEC (Building Appraisal & Estimating Consulting).Le torri, situate in zona Portello, affacciano su CityLife e il vicino Monte Stella. Gioia 22, soprannominato “la scheggia” a causa della sua particolare architettura che si sviluppa allargandosi in una tensione verso l’alto e che al contempo si protende verso il basso, sarà la nuova sede di UBI Banca. Impostazioni di tracciamento della pubblicità su questo sito: Le grandi insegne dei grattacieli di CityLife Milano, Skyline di Milano con vista Alpi.. un vero spettac, I grattacieli più alti di Milano (totale struttura), I grattacieli più alti di Milano (al tetto), I grattacieli più alti di Milano (piani abitabili). Alcuni rendering del progetto sono disponibili nella pagina di presentazione della Torre Botancia, il nuovo edificio firmato Stefano Boeri che sorgerà proprio affianco. Scopriamo quali sono. La prima pietra verrà posata nell’estate del 2018 mentre la conclusion… Il complesso, che si affaccia su un parco urbano esistente delimitato a sud dal Naviglio Grande, è composto da una grande lastra orizzontale di due livelli fuori terra, sormontata da una torre di venti piani. Altezza: 65 metri, 19 pianiStato: in progettoConsegna stimata: 2022> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Nascono nuovi quartieri, quelli vecchi si modificano, acquistano una nuova forma, i grattacieli ridisegnano il profilo della città che diventa sempre più bella. Tra inaugurazioni e avvio di nuovi cantieri, cosa vedremo il prossimo anno? Sarà ovviamente dotato delle più avanzate tecnologie di edilizia sostenibilee mobilità “green”. I grattacieli di Milano, sfida della nuova normalità ... Nuove soluzioni tecnologiche e architettoniche rendono i nuovi edifici eco-sostenibili e a basso consumo energetico. Se consideriamo anche l’adiacente centro direzionale di Milano con il mitico Pirellone, il Palazzo Lombardia, Torre Breda e la recentemente ristrutturata Torre GalFa, possiamo affermare che quest’area sta assumendo sempre più le sembianze di una vera e propria “City” con un importante agglomerato di grattacieli, unico caso in Italia. Terminal Tower comprende 33 unità residenziali (20 trilocali, 7 bilocali, 6 quadrilocali), 40 posti auto e si colloca in un area al centro di un importante progetto di riqualificazione urbana che prevede la realizzazione di un parco di circa 140.000 mq e della nuova linea metropolitana cittadina M4. Così come la Torre Gioia 22, anche Torre Unipol sarà un edificio all’avanguardia in termini di risparmio energetico ed ecosostenibilità. Lo stadio di avanzamento dei lavori è attualmente a circa il 50% dello scheletro. Per utilizzare la mappa clicca sulla foto e sarai reindirizzato alla nostra mappa interattiva. Negli ultimi dieci anni Milano si è arricchita di edifici che testimoniano come l’altezza sia occasione di sperimentazione non solo visiva, ma anche tecnologica. Da notare che l’operazione di investimento ha registrato un overfunding del 308% rispetto all’obiettivo minimo di 500 mila euro. Aggiornato 31 Gennaio 2021. Vieni a trovarci anche sui nostri canali social! Unipol Tower, progettata da Mario Cucinella, sarà il nuovo headquarter dell’omonimo gruppo e si appresta a divenire un landmark cittadino al pari dei suoi vicini Bosco Verticale e Unicredit Tower. L’edificio più basso (che supera di poco i 50 metri di altezza) comprenderà un hotel di 10 piani e più di 120 camere, mentre l’edificio più alto (che dovrebbe toccare i 110 metri di altezza nell’estremità strutturale) sarà adibito prevalentemente a uffici. Non so, io preferirei avere tutti I grattacieli in un’unica zona, magari lungo l’asse di via Gioia-Porta nuova-centro direzionale. © 2018-2021 by Demetrio RizzoPowered by DMTR ITALIA, all rights reserved.P.I.10169500963 - REA MI2510884. Altezza: 98 metri, 24 pianiStato: in costruzioneConsegna stimata: 2022-3> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Aggiornato 31 Gennaio 2021. Al momento in cui scriviamo quest’articolo il cladding della torre è a circa il 70%. 2. Via Melchiorre Gioia acquisirà così un aspetto molto newyorkese offrendo nel contempo ampi spazi ad uso pubblico, nuove zone commerciali (gli edifici infatti saranno ad uso promiscuo) e di conseguenza nuova vitalità all’intera zona. Skyline di Milano: sempre più verticale. Anche in questo caso si tratta di una torre residenziale avente la stessa altezza del Bosco Verticale e comprendente ben 13.000 piante tra cui 420 alberi, 4000 arbusti e 7500 perenni. Altezza: 125 metri, 23 pianiStato: in costruzioneConsegna stimata: 2022> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Porta Nuova: la ri-nascita. Con gli edifici di East UpTown, realizzati da Alessandro Scandurra e Umberto Zanetti per conto di Euromilano, prosegue il successo avuto con il primo lotto R2 di South UpTown andato sold out in otto mesi. La foto di copertina di questo articolo è stata realizzata da Nino Ferrante, nostro partner fotografico. 3. Per ulteriori dettagli sulle forme di collaborazione previste, visita l'apposita pagina dedicata. Materiali e soluzioni tecniche innovative per nuovi grattacieli milanesi green. Centro Direzionale di Milano visto dal grattacielo Pirelli in una serata nebbiosa. Altezza: 120 metri, 26 pianiStato: in costruzioneConsegna stimata: 2021> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Caratteristica saliente del progetto sarà l’originale “spaccatura” centrale con giardini pensili oltre che l’uso di innovativi sistemi di efficienza energetica ed eco sostenibilità. Milano, Italia. 4. Altezza: 110 metri, 25 pianiStato: in progettoConsegna stimata: n/d> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Altezza max: 65 metri, 18 pianiStato: in progettoConsegna stimata: 2023> Localizza sulla mappa> Scheda Informativa. Per maggiori dettagli e foto esclusive con l’avanzamento dei lavori, consulta la nostra scheda informativa dedicata. Lo scopo è quello di da dare continuità e riunificare la parte est con quella ovest, che attualmente risultano nettamente separate a causa della trafficatissima arteria e dell’ingombrante edificio ponte dei dismessi Uffici Tecnici Comunali. Il progetto è frutto anche di uno dei primi interventi di equity crowdfunding immobiliare a Milano tramite Concrete Investing.