La medicina cinese insegna che lo stesso meccanismo si può attivare nel nostro organismo nel caso delle astenie. Raffreddore. L'intervento esterno con la MTC, o l'utilizzo di tecniche estremamente efficaci come quelle del qigong cinese ci possono aiutare a meglio comprendere e ad inquadrare i problemi, ma non ci possono aiutare a risolverli. Segnali che la stanchezza sta diventando patologica sono la difficoltà di recupero (non è più sufficiente il riposo) e la comparsa di una serie di sintomi negativi che tendono ad aggravarsi e consolidarsi nel tempo. © Copyright 2021 - Tutti i diritti riservati. ... La sindrome da stanchezza cronica è un disturbo di causa sconosciuta che comporta astenia insieme ad alcuni altri sintomi. Le ragioni per cui possono verificarsi periodi di stanchezza psicofisica possono davvero essere tanti ma la cosa certa è che tale condizione si verifica quando il nostro organismo si sente al limite. Deficit di Milza/Pancreas-Stomaco: l’indebolimento del sistema della Terra è all’origine della classica sonnolenza post prandiale, associata spesso a gonfiori addominali, feci molli, digestione rallentata ed eruttazioni frequenti. o comunque persone coinvolte positivamente dalla propria attività intellettuale); al contrario lo studente che ha un approccio negativo nei confronti della materia di studio spesso trova grande difficoltà di concentrazione ed un livello di soglia della stanchezza molto basso. Sempre secondo la MTC anche le emozioni rappresentano una forma particolare di energia collegata in maniera specifica agli organi. L'utilizzo di tecniche adeguate (la MTC e il qigong) possono rivelarsi utili per combattere il sintomo “stanchezza” e prevenire eventuali scompensi ben più gravi che potrebbero manifestarsi in un secondo tempo. Si può paragonare tale funzione a quella genetica della medicina occidentale ed è altresì collegata alla sfera sessuale. Vediamo allora di seguito i quadri energetici più comuni che possono generare uno stato di astenia e le loro caratteristiche principali. POLMONI Rappresentano il collegamento fra l'individuo e l'ambiente esterno. In Medicina tradizionale cinese l'infertilità, femminile o maschile, può dipendere da cause diverse che, però, vertono tutte intorno al deficit di Jing. La nuova cura contro l'abuso di alcol viene dall'antica medicina tradizionale cinese (16/01/2012) E' stato scoperto come funziona la diidromiricetina o DHM, componente usato dalla medicina tradizionale cinese per contrastare gli effetti dell'abuso di alcol. FEGATO La dinamica energetica collegata al fegato è l'avvio dell'azione, la partenza. Un fenomeno quindi che dovremmo prendere come campanellino d’allarme e che la Medicina Cinese, attraverso le sue osservazioni, può aiutarci a comprenderne meglio le caratteristiche per porvi rimedio. Nasciamo con un contenuto limitato alla nascita, ed alcune erbe, accorgimenti, esercizi di respirazione possono aumentarla. La Milza è l’organo che secondo la Medicina Cinese ha come funzione principale quella di assicurare una buona digestione. I sintomi sono spesso legati a torpore alla testa e offuscamento mentale, difficoltà di concentrazione, occhi pesanti e sonnolenza (specie dopo i pasti). Stabilisce maggiori connessioni neuronali e aiuta a combattere l’amnesia e i problemi di invecchiamento cerebrale.. Grazie ai suoi benefici, se ne fa un uso frequente come trattamento coadiuvante di malattie come l’Alzheimer, la demenza senile e il Parkinson. Portare l’attenzione a se stessi e tornare al centro 30 Settembre 2020; Fuoco di Cuore che divampa secondo la medicina cinese 22 Settembre 2020 La stagione primaverile secondo la medicina cinese è legata all’elemento legno e al fegato: molte persone si chiedono come regolare l’alimentazione in primavera per mantenere il proprio benessere, combattere la stanchezza e sentirsi più in forma. Tra le piante adattogene troviamo il ginseng molto efficace contro lo stress e la fatica, la rhodiola, lo zenzero molto utilizzato nella medicina cinese per combattere stanchezza e affaticamento. Vi è associato uno squilibrio della sfera psico-emotiva. Il componente è stato isolato dalla pianta Hovenia. Ecco alcuni dei disturbi più frequenti: si è stanchi ancor prima di cominciare un lavoro; il riposo non riduce la stanchezza e spesso dopo il riposo si è più stanchi di prima; è presente facilmente insonnia; non si riesce a dare una spiegazione razionale allo stato di stanchezza; compaiono circoli viziosi, a tipo “meno si fa, meno si farebbe”; compaiono tutta una serie di disturbi a tipo psicosomatico, difficili da inquadrare e da gestire. TsuboMap - I punti del riequilibrio energetico, Shirodhara e il massaggio indiano della testa, di Enrico Colmi, medico e maestro di Taijiquan e Baguazhang. Ipertensione in medicina cinese. Stanchezza Cronica in medicina Tradizionale Cinese La stanchezza cronica –Xu Lao è una condizione sempre più diffusa nella nostra società a causa dei ritmi stressanti a cui siamo sottoposti, al superlavoro, allo stress psicofisico e a volte anche a patologie croniche particolarmente debilitanti. La normale stanchezza diventa patologica quando vengono superati i limiti individuali. L'energia vitale nella Medicina Tradizionale Cinese . LA STANCHEZZA FISIOLOGICA CHE DIVENTA PATOLOGICA. In questi casi si rivela particolarmente efficace l'approccio della Medicina Tradizionale Cinese. Dal punto di vista dell’alimentazione alcuni cibi possono essere di grande aiuto: carni rosse, crostacei, semi e frutta secca rappresentano i tonici per eccellenza del Rene. E' evidente che sono le scelte individuali a determinare gli sviluppi delle situazioni: se si continua a mantenere comportamenti o a fare determinate scelte, le conseguenze saranno inevitabili. Stanchezza e astenia: le cause in Medicina Cinese. Le bacche di goji sono usate in Cina per più di 2.000 anni come medicina tradizionale cinese. La medicina tradizionale cinese ti incoraggia a goderti di più il tuo cibo. Spesso si associano manifestazioni di intolleranza: acredine, rimuginamento, rabbia, collera, ira, che a loro volta finiscono per esaurire ancor più le riserve energetiche ed aumentare lo stato di stanchezza. Nella medicina cinese questa forza di salute e vita si chiama Jing. L'eventuale miglioramento della situazione, con il relativo stato di benessere, possono favorire un approccio più appropriato ed equilibrato dell'individuo nell'affrontare le eventuali situazioni di disagio così come i problemi più seri. (*). Nelle situazioni più gravi si ricorre all'intervento dello psicologo e/o a trattamenti farmacologici. Medicina Tradizionale Cinese . Facendo riferimento all'essere umano, se viene rispettato l'ordine naturale delle cose e se ne rispetta l'equilibrio, il QI fluisce liberamente e il soggetto vive in uno stato di benessere (che dovrebbe rappresentare la sua condizione naturale). Stress, rabbia, frustrazione e uno stile di vita con troppa frenesia e impegni possono portare l’energia del Fegato ad una stasi. Fra le cause degli esaurimenti energetici ci puo' essere una costituzione debole. Dal punto di vista della MTC la stanchezza può rappresentare proprio un sintomo precoce della rottura degli equilibri all'interno o nelle relazioni reciproche dei 5 organi. Un'analisi della situazione del sintomo “stanchezza” valutato secondo i criteri della MTC può consentire di inquadrare gli eventuali squilibri energetici e di conseguenza intervenire per risolvere tempestivamente situazioni destinate ad aggravarsi col tempo. LA STANCHEZZA secondo la MEDICINA TRADIZIONALE CINESE, La Medicina Tradizionale Cinese (MTC) considera i fenomeni naturali come espressione di una energia globale, il QI o (CHI) che pervade ogni cosa. La strategia della medicina cinese sarà quella di calmare l’attività energetica del Fegato, purificando l'umidità-calore in eccesso e riequilibrando l’energia: l’alimentazione ci viene in aiuto con frutta e verdura, ridotto consumo di carni, cereali integrali, vongole, cozze, seppie, piselli, lenticchie, tè … Accenniamo qui alle emozioni collegate ai 5 organi ed al tipo di stanchezza che possono provocare. Fibromialgia e agopuntura E quando arriva la primavera la stanchezza si fa sentire. Cali di energia e di attenzione, svogliatezza, sonnolenza, poca concentrazione, ansia: sintomi piuttosto comuni che spesso possono presentarsi in determinati periodi dell’anno, nelle ore pomeridiane oppure già al mattino, complici o meno di un cattivo riposo, di uno stile di vita troppo intenso, stress, cattiva alimentazione…. RENI In MTC rappresentano la riserva delle nostre risorse energetiche, che riceviamo dai genitori e che siamo chiamati a gestire nel corso della nostra vita. Gli strumenti utilizzati dalla MTC sono vari, ma il più efficace in questi casi si è dimostrata l'agopuntura, in grado di riequilibrare con le azioni di tonificazione (in caso di vuoto) o di dispersione (in caso di pieno) gli organi interessati. Si squilibrano facilmente sotto l'azione di stimoli molteplici e complessi provenienti dall'esterno e per il tentativo di riequilibrare il sistema quando uno più organi si trovano in condizioni di scompenso. Ovviamente le situazioni che si presentano nella realtà si rivelano più complesse e spesso variamente combinate fra loro. La stanchezza estrema ha la sua origine, secondo la Medicina Cinese, nel deficit cronico di energia e /o di yangdi Milza. Nell'ambito della prestazione sportiva vi sono da una parte fautori della teoria che quanto più uno fatica, tanto migliori saranno i risultati; dall'altra si sostiene che quando uno è stanco, è giusto che si riposi. Nella medicina cinese, dove è usata da millenni e considerata un elisir di lunga vita, è chiamata jen shen, radice d’uomo. La medicina cinese, che da sempre attribuisce maggior importanza all’analisi dei disturbi disfunzionali, possiede gli strumenti per un’accurata analisi dei sintomi, la formulazione di una diagnosi energetica e l’impostazione di una terapia. Ogni organo infatti può rivelare una “propria stanchezza” composta da emozioni o evidenze fisiche diverse. Sia nell'ambito della stanchezza fisica che di quella mentale gioca un ruolo fondamentale (come abbiamo visto) il tipo di approccio. Quando si rompe tale equilibrio, il soggetto è portato a rinchiudersi su se stesso, con atteggiamenti che vanno dal rifiuto, alla melanconia, alla tristezza ma che arrivano ai livelli più estremi alla depressione ed al suicidio. Depressione. Il Rene indebolito si riflette anche sulla sfera sessuale: un calo della libido, impotenza e/o incontinenza possono accompagnare l’astenia da Rene. Queste bacche rientrano nei super-cibi per le sue potenzialità energetiche come anche per l’abalità di generare “benessere”. La stanchezza quindi per la medicina tradizionale cinese è dovuta a un “vuoto”, cioè a un’energia che si è consumata. E' sicuramente la forma di stanchezza più frequente. E' caratteristica ad esempio dell'attività sportiva (ai nostri giorni, per effetto dell'automazione, sempre meno di quella lavorativa) dove viene considerata un limite che l'atleta si propone di spostare a livelli sempre più alti, per migliorare la propria prestazione. Spesso il soggetto vittima di questo tipo di stanchezza non ricorre a nessun tipo di intervento, perché si ritiene non esistano rimedi ad una situazione difficilmente spiegabile e che non rientra comunque nel quadro di una patologia definita. con certi esercizi di qigong). In questo periodo questi organi dovrebbero essere al loro massimo energetico e funzionare al meglio. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.document.getElementById('cloak87456f13ad9f19bc7517dc66bfc79933').innerHTML='';var prefix='ma'+'il'+'to';var path='hr'+'ef'+'=';var addy87456f13ad9f19bc7517dc66bfc79933='info'+'@';addy87456f13ad9f19bc7517dc66bfc79933=addy87456f13ad9f19bc7517dc66bfc79933+'nutrirsiconiltao'+'.'+'it';var addy_text87456f13ad9f19bc7517dc66bfc79933='info'+'@'+'nutrirsiconiltao'+'.'+'it';document.getElementById('cloak87456f13ad9f19bc7517dc66bfc79933').innerHTML+=''+addy_text87456f13ad9f19bc7517dc66bfc79933+'<\/a>'; P.IVA 04397280407 - Informativa Privacy e Cookies, Cura con la medicina, guarisci con il cibo. Voglia di piangere, melanconia, non sentirsi felici, è una forma di stanchezza psicologica che si riversa anche nel corpo attraverso fiato corto, voce debole, pallore, brividi e freddolosità.